All Movies Magazine

Pubblicato il 1 novembre 2019 | da Giuseppe Cozzolino

0

Speciale Home Video: L’ALBA DEI MORTI DEMENTI

L’ALBA DEI MORTI DEMENTI

Un divertente film horror con una valida sceneggiatura, ben recitato e montato con cura

A cura di Andrea Coco

Shaun (Simon Pegg) conduce una vita semplicemente disastrosa. Lavora con scarso successo come commesso in un negozio di elettrodomestici, irriso dai colleghi, trascura la sua fidanzata Liz (Kate Ashfield), la quale non ne può più di incontrarlo nel modesto pub Winchester, dove spende la sua mediocre esistenza, e ha un rapporto difficile con la madre Barbara (Penelope Wilton), relazione resa ancora più tesa dalla presenza del patrigno, Phillip (Bill Nighy), con cui non va d’accordo.
Ma anche a casa (tolto nome) ha dei problemi. Pete (Peter Serafinowicz), il suo coinquilino, è stufo di abitare in una casa più simile a una discarca che a un appartamento, a causa delle abitudini animalesche di Ed (Nick Frost), amico fraterno di Shaun. Questi, oltre a bighellonare tutto il giorno, vive di piccoli espedienti illegali, e trascina Shaun al Winchester, popolato da una fauna dir poco picaresca, contribuendo a rendere ancora più squallida la sua vita.

Ovviamente Liz lo lascia, stufo di questo ménage privo di stimoli, un duro smacco che Ed gli suggerisce di “superare” con una sbornia memorabile, così dura che, il giorno dopo, Shaun, andando a prendere la colazione non si accorge della presenza per strada di strani personaggi dall’andatura a scatti e dai versi inumani. Ma quando i due si troveranno due zombie nel giardino e un Pete zombificato in casa, capiranno che è successo qualcosa di molto grave.
Shaun capisce che è giunto il momento di darsi da fare: bisogna salvare la madre ed il patrigno, Liz e i suoi due odiosi amici, Dianne (Lucy Davis) e David (Dylan Moran). Assieme a Ed inizia così un lungo viaggio a tappe, pieno di imprevisti e insidie, con meta finale, come rifugio in attesa che passi il pericolo, proprio l’odiato pub Winchester.

L’alba dei morti dementi (Shaun of the Dead) è un divertente film horror, fornito di una valida sceneggiatura, ben recitato e montato con cura, opera prima della “trilogia del cornetto”, serie di film diretti da Edgar Wright, scritti da Simon Pegg e Wright, e interpretati da Pegg e Nick Frost.
La trilogia deve il suo nome dal cono gelato confezionato, il cornetto, appunto, che appare come elemento simbolico in ognuno delle tre opere e in questo caso è al sapore di fragola, dal colore rosso vivace, un riferimento agli elementi sanguinolenti del film.
Come già scritto, l’opera presenta una sceneggiatura ben strutturata, tale da ottenere il British Independent Film Awards, suddivisa in quattro parti ben distinte: una prima che introduce i protagonisti e gradualmente lancia i primi segnali di un crescente pericolo; una seconda ovvero la lunga e folle corsa per le vie di una Londra periferica invasa dai morti viventi per soccorrere amici e parenti. A seguire la lotta per la sopravvivenza nel fortino assediato, il pub, ricca di colpi di scena e, infine, l’epilogo, una vera sorpresa che sarebbe un peccato svelare.
Buona la performance degli attori, ciascuno adatto alla parte assegnata, su tutti Simon Pegg e Nick Frost, quanto accurato il trucco (come viene mostrato nei contenuti extra del DVD) che ha trasformato tutti, protagonisti e comparse, in terribili zombie. A titolo di curiosità si segnala la presenza di zombie di tutti i colori, sessi, gemelli e persino invalidi, come a voler abbracciare nella disgrazia ogni aspetto della società.
Accurata sia la scelta delle inquadrature che il montaggio. A titolo di esempio, il sapiente utilizzo di inquadrature, che gradualmente avvertono l’avvicinarsi di un pericolo mortale, ignorato da tutti, nonostante i numerosi messaggi indiretti (televisioni, persone per strada) e certe inquadrature dove i “sani” vengono fatti passare per zombie, quasi a voler confondere il pubblico. Alcune scene sono girate in modo sincopato,  per rappresentare il rapido susseguirsi degli eventi, altre con ponderata genialità, basti vedere la scena del pestaggio di un morto vivente effettuata seguendo il ritmo della canzone “Don’t stop me now” dei Queens.

L’ALBA DEI MORTI DEMENTI
Titolo originale: Shaun of the Dead
Regia: Edgar Wright
Con: Simon Pegg, Kate Ashfield, Nick Frost, Penelope Wilton, Bill Nighy, Peter Serafinowicz, Lucy Davis, Dylan Moran.
Horror, commedia, Gran Bretagna, Francia 2004
Distribuzione DVD in Italia: Cecchi Gori Entertainment
Privo di visto censura – adatto a un pubblico adulto
Durata: 96 minuti

Condividi su




Torna su ↑
  • Old Movies Project

    Old Movies Project
  • Film Commission

    Film Commission
  • Archivi

  • Facebook

  • Ultimi Video – Five – Fanpage

  • Ultimi Tweet

  • Link amici