Recensioni

Pubblicato il 6 settembre 2018 | da Giuseppe Cozzolino

0

Speciale Home Video: A QUIET PLACE

A QUIET PLACE – UN POSTO TRANQUILLO

 Un geniale film horror privo di dialoghi, dove la paura utilizza altri modi per comunicare

(A cura di Andrea Coco)

2020. La Terra è stata improvvisamente invasa da alieni privi di vista ma dotati di un udito molto sensibile che gli consente di dare la caccia agli esseri umani e A tutti gli altri esseri viventi. 89 giorni dopo la loro invasione il pianeta è semi spopolato e, in una cittadina del Midwest degli Stati Uniti, un gruppo di persone cerca dentro un supermercato viveri e altri generi di conforto. Sono gli Abbot un nucleo familiare composto da Lee (John Krasinski), la moglie Evelyn (Emily Blunt), la figlia sorda Regan (Millicent Simmonds) e i figli Marcus (Noah Jupe) e Beau (Cade Woodward). L’intera ricerca si svolge nel silenzio più assoluto, il gruppo utilizza la lingua dei segni americana per comunicare, ma Beau commette un errore fatale: tornando a casa accende lo shuttle giocattolo, preso nel magazzino, che subito emette luci e suoni. Una creatura se ne accorge e lo uccide.
Sono passati 472 giorni e la vita nella fattoria degli Abbot scorre sempre uguale, tra il silenzio e il terrore di venire scoperti dagli alieni. Ogni passo, ogni movimento, qualsiasi attività viene compiuta con estrema attenzione perché loro sono nei paraggi e il nucleo familiare è praticamente solo: le richieste di aiuto lanciate via radio da Lee non vengono raccolte da nessuno. Ma non è facile restare nascosti se bisogna addestrare un pauroso Marcus a cavarsela da solo nella foresta e c’è un bebè in arrivo…

“A quiet place” è una singolare opera cinematografica perché priva di molte di quelle sonorità (voci, urla) indispensabili nel genere horror/thriller. Quasi un lungometraggio realizzato ai tempi del cinema muto, quando in sala si ascoltavano solo rumori e suoni prodotti dall’orchestra o dal pianista e le didascalie spiegavano al pubblico cosa stava avvenendo.
In tutto il film, come viene spiegato nei contenuti speciali presenti nella versione home video – DVD, Blu-Ray, 4k Ultra Hd e Digital Hd, distribuiti da Universal Pictures Home Entertainment Italia – , ci sono infatti due o tre minuti di dialoghi, caratteristica che paradossalmente può risultare quasi fastidiosa quando ci si abitua all’assenza della voce umana (in compenso le creature sono piuttosto rumorose).
Date tali premesse, la sceneggiatura si affida completamente al rumore e ad alla gestualità/mimica degli attori coinvolti, estremamente bravi a partire da Millicent Simmonds, un’attrice sorda (A quiet place è la sua seconda opera cinematografica), la cui presenza ha rappresentato l’occasione per gli altri attori di imparare il linguaggio dei segni. Altrettanto lodevole la decisione di girare il film nello Iowa, in una fattoria abbandonata, riportata a nuova vita grazie anche alla collaborazione dei contadini locali, che, con i loro consigli, hanno contribuito a ricreare una vera azienda agricola d’altri tempi.

A QUIET PLACE – UN POSTO TRANQUILLO
Regia: John Krasinski
Genere: Horror, thriller, fantascienza
Durata: 95 minuti
Stati Uniti, 2018
Platinum Dunes/ Sunday Night/Universal Pictures Home Entertainment Italia
Disponibile in DVD, Blu-RAY, 4K Ultra HD E Digital HD

N.B. la confezioni Blu-RAY, 4K Ultra HD hanno al loro interno ulteriori contenuti extra.

Condividi su




Torna su ↑
  • Old Movies Project

    Old Movies Project
  • Film Commission

    Film Commission
  • Archivi

  • Facebook

  • Ultimi Video – Five – Fanpage

  • Ultimi Tweet

  • Link amici