Recensioni

Pubblicato il 25 febbraio 2019 | da Giuseppe Cozzolino

0

Speciale Home Video: FIRST MAN

FIRST MAN

La vicenda umana di Neil Armstrong, il primo uomo ad aver messo piede sulla Luna, raccontata nel film girato da DamienChazelle, Premio Oscar per i Migliori effetti speciali.

(A cura di Andrea Coco)

 

È il 1962 e Neil Armstrong (Ryan Gosling) lavora come pilota collaudatore alla North American e si sta accingendo a compiere un volo per testare le nuove apparecchiature installate sul velivolo sperimentale North American X-15, sviluppato per conto della NASA e le altre forze aeree Statunitensi. La corsa per la conquista dello spazio è in pieno atto e serve un velivolo per acquisire conoscenze utili per i viaggi spaziali.

Ma qualcosa va storto e con una certa difficoltà Neil riesce a riprendere il controllo del velivolo e tornare a terra incolume. I superiori non sono affatto contenti delle sue prestazioni professionali,  ma non sanno che Armstrong sta affrontando una tragedia familiare: sua figlia Karen sta morendo a causa di un tumore. Il triste evento lo spingerà a cambiare vita a fare domanda alla Nasa per diventare astronauta, l’inizio di un viaggio che lo porterà lontano, fin sulla Luna.

“First Man” affronta la vita di Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla Luna, privilegiando più gli aspetti umani rispetto a quelli professionali, e tramite lui un decennio unico, glianni Sessanta, nella storia dei costumi e dell’astronautica, aperto con il primo volo un uomonello spazio, ad opera dei Sovietici, e conclusosi con lo sbarco sulla Luna da parte degli Statunitensi.

Conosciamo così la moglie, Janet Shearon (Claire Foy), i figli, i colleghi astronauti, il tipo di vita che conducono. Insomma uno spaccato dell’epoca, visto con gli occhi del protagonista. Scopriamo così che i rapporti con la moglie non sono sempre facili, che il figlio primogenito ha un carattere ribelle, e quanto sia duro l’addestramento e come anche i più bravi potessero sbagliare, trattandosi  di una missione altamente pericolosa.

Ma ciò che rende il film unico, è la decisione del regista, Damien Chazelle, di utilizzare la tecnica di ripresa “camera a mano” ovvero la cinepresa tenuta dall’operatore tra le mani o appoggiata sulla spalla, e soprattutto l’impiego degli effetti speciali, premiati con l’Oscar, assieme ad un Golden Globe Awards per la miglior colonna sonora originale.

I Bonus extra contenuti nel DVD, distribuito in Italia da Universal, descrivono, infatti, il lavoro che è stato svolto a suo tempo per il buon esito della missione, come sono state effettuate nel film le riprese con il Lander e cosa è stato fatto per ricreare un set il più possibile somigliante alla superficie lunare. Ma il documentario più interessante è quello che spiega come per effettuare le riprese nellospazio (il volo dell’X-15 e quello più tumultuoso del Gemini 8) la regia abbia fatto ricorso alla tecnica della retroproiezione, utilizzando però uno schermo a led.

Per quanto riguarda l’ambientazione a “Terra” un grosso contributo l’ha dato la NASA che ha aperto le sue sedi, contribuendo ad un maggior grado di realismo e consentendo agli attori di ricevere una preparazione di base per interpretare il ruolo di astronauti. Un grande lavoro di squadra per ricordare, con una prospettiva diversa dal solito, quella splendida avventura che ha permesso di compiere “un piccolo passo per un uomo, un gigantesco balzo per l’umanità”.

Titolo originale: FIRST MAN

Regia: Damien Chazelle

Cast: Ryan Gosling, Claire Foy, Jason Clarke, Kyle Chandler, Corey Stoll, Christopher Abbot, Ciarán Hinds

Musiche: Justin Hurwitz

Prodotto da Temple Hill Entertainmente Dvd, distribuito in Italia da Universal Pictures

Genere: Storico, drammatico

Anno: 2018

Paese: Stati Uniti

Durata: 2 ore e 21 minuti

Condividi su




Torna su ↑
  • Old Movies Project

    Old Movies Project
  • Film Commission

    Film Commission
  • Archivi

  • Facebook

  • Ultimi Video – Five – Fanpage

  • Ultimi Tweet

  • Link amici