Recensioni

Pubblicato il 1 maggio 2019 | da Valerio Caprara

0

Sarah & Saleem – Là dove nulla è possibile

Sarah & Saleem – Là dove nulla è possibile Valerio Caprara
soggetto e sceneggiatura
regia
interpretazioni
emozioni

Sommario:

3


Davvero un ottimo film, nonostante qualche superflua lungaggine, “Sarah & Saleem” del palestinese Alayan che affronta l’insanabile conflitto arabo-israeliano da un punto di vista inventivo, non manicheo, provocatorio e –deo gratias- più privato che politico. Infatti una storia di sesso (puro sesso, per di più adulterino, senza la giustificazione nobilitante del grande sentimento) che s’infiamma nell’habitat umano più pericoloso e tormentato al mondo tra Gerusalemme e Betlemme precipita casualmente in un incubo thrilling in cui né alla polizia palestinese né ai servizi segreti israeliani è risparmiata un’overdose di assortite ottusità. Nessuno dei mirabili interpreti risponde, cioè, a criteri ideologici preformati, stilizzati o propagandistici e il meccanismo autoprotettivo di frustrazioni, bugie e viltà riesce pesino a schivare il solito pistolotto finale sul dovere di una possibile e liliale convivenza.

SARAH & SALEEM – LA’ DOVE NULLA E’ POSSIBILE

DRAMMATICO, GERMANIA/PALESTINA/OLANDA 2018

Regia di Muayad Alayan. Con: Adeeb Safadi, Silvan Kerchner, Kamel El Basha

Condividi su




Torna su ↑
  • Old Movies Project

    Old Movies Project
  • Film Commission

    Film Commission
  • Archivi

  • Facebook

  • Ultimi Video – Five – Fanpage

  • Ultimi Tweet

  • Link amici