Recensioni

Pubblicato il 16 aprile 2019 | da Valerio Caprara

0

Oro verde – C’era una volta in Colombia

Oro verde – C’era una volta in Colombia Valerio Caprara
soggetto e sceneggiatura
regia
interpretazioni
emozioni

Sommario: Un'ancestrale comunità di indigeni che sopravvivono nelle propaggini desertiche della Colombia viene disarticolata, inquinata e corrotta dalle sordide lusinghe del mondo criminale e l'effimero benessere procurato dai traffici della droga.

3.3


“Oro verde” sembra prodotto dall’ibridazione tra il realismo magico letterario alla Garcia Marquez e il gangster movie modello “Il Padrino” con un occhio a Leone e un altro alle fiction sui Narcos. L’ambiziosa coppia dei registi costruisce, in effetti, una ballata in cinque capitoli sulla tragica deriva degli indigeni colombiani Wayuu, che tra la fine degli anni 60 a quella degli 80 hanno un po’ subito e un po’ favorito la trasformazione della propria comunità rurale con le sue tradizioni ancestrali e i suoi riti sciamanici in una disgregata e corrotta propaggine della criminalità nordamericana. Il passaggio dalla dimensione etnico-antropologica a quella del thrilling sanguinario viene elaborato col taglio di un affresco epico spalmato sulla sconfinata tela dei paesaggi che ha l’unico torto di esagerare con il terzomondismo vittimista quando si tratta di suggellare la maestosità dello spettacolo con la ceralacca del messaggio.

ORO VERDE – C’ERA UNA VOLTA IN COLOMBIA

DRAMMATICO, COLOMBIA/DANIMARCA 2018

Regia di Cristina Gallego e Ciro Guerra. Con: José Acosta, Natalia Reyes, John Narvaez, Carmina Martinez

Condividi su

Tags: , , , ,




Torna su ↑
  • Old Movies Project

    Old Movies Project
  • Film Commission

    Film Commission
  • Archivi

  • Facebook

  • Ultimi Video – Five – Fanpage

  • Ultimi Tweet

  • Link amici