Recensioni

Pubblicato il 4 maggio 2019 | da Valerio Caprara

0

Non sono un assassino

Non sono un assassino Valerio Caprara
soggetto e sceneggiatura
regia
interpretazioni
emozioni

Sommario:

2.5


Legal thriller interessante, più influenzato dal metafisico pessimismo dei drammaturghi svizzeri Frisch e Durrenmatt che dai consueti modelli italo-americani, “Non sono un assassino” conferma le promettenti ancorché non ancora pienamente sviluppate qualità del giovane regista Zaccariello. Il misterioso omicidio del giudice Mastropaolo e l’apparente colpevolezza dell’amico d’infanzia vicequestore Prencipe –ossia i perni su cui ruota il romanzo di Francesco Caringella (ediz. italiana Newton Compton, 2015) da cui il film è tratto- vi tracciano, infatti, le piste di un processo che tra indizi contraddittori, motivazioni tortuose e piani temporali sfalsati mantiene viva la suspense ancorché rischiando a tratti di frastornare l’attenzione del pubblico. Nell’ambito del tema del torbido passato che riemerge dall’infanzia (lo stesso di un capolavoro come “Mystyc River”), Scamarcio costituisce in ogni caso il più che valido appiglio per reggere una sfida che se non è vinta del tutto, sicuramente sfugge all’effetto banalità da fiction tv.

NON SONO UN ASSASSINO

LEGAL THRILLER – ITALIA, 2019

Regia di Andrea Zaccariello. Con: Riccardo Scamarcio, Alessio Boni, Edoardo Pesce, Claudia Gerini, Sarah Felberbaum

Condividi su




Torna su ↑
  • Old Movies Project

    Old Movies Project
  • Film Commission

    Film Commission
  • Archivi

  • Facebook

  • Ultimi Video – Five – Fanpage

  • Ultimi Tweet

  • Link amici