Recensioni

Pubblicato il 15 giugno 2018 | da Valerio Caprara

0

Jurassic World: il Regno distrutto

Jurassic World: il Regno distrutto Valerio Caprara
soggetto e sceneggiatura
regia
interpretazioni
emozioni

Sommario: Il parco a tema Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie, ma il progetto di trasformarli in attrazioni per famiglie è saltato quando lo spaventoso Indominus Rex è evaso seminando il panico su Isla Nublar che ora è abbandonata dagli esseri umani. Però quando il vulcano dell'isola si risveglia, l'ex addestratore di velociraptor Grady e l'ex responsabile del parco Dearing decidono di tornare in azione per salvare i dinosauri sopravvissuti da una catastrofe che li porterebbe a una nuova estinzione.

1.5


L’effetto buono è quello di far balenare nella sortita di “Jurassic World: Il regno distrutto” un barlume di speranza per il botteghino quest’anno dissanguato, prim’ancora dell’arrivo della bella stagione, dalla disaffezione del pubblico. Ce ne sono vari, però, meno positivi, primo fra tutti quello costituito dalla nostalgia per il “Jurassic Park” che non ci pentiamo d’avere sostenuto nel remoto 1993 contro il fronte della critica tradizionalista. Mentre nel prototipo di Spielberg convivevano, infatti, alla grande il senso del meraviglioso ereditato dalla fantascienza all’antica hollywoodiana e quello delle paure molto più consone ai malesseri mondiali di fine secolo, i successivi episodi della franchise hanno visto sfumare lo humour e l’inventiva originari aumentando nel contempo il doping di un horror sconfinante nello splatter.

Non a caso l’Universal ha ingaggiato per la regia di “Il regno distrutto” lo spagnolo Bayona, virtuale medaglia d’oro al valore iettatorio grazie all’angoscioso “The Orphanage” e l’impressionante “The Impossible” dedicato allo tsunami, che s’è ritrovato peraltro tra le mani una sceneggiatura un bel po’ farraginosa ancorché “filosoficamente” alquanto pretenziosa. Nonostante ce l’abbia messa tutta assegnando ai dinosauri ruoli che sarebbero stati manna dal cielo per i grandi attori del gotico, l’handicap di espedienti grotteschi –valga per tutti l’asta dei mostruosi lucertoloni- e recitazioni non proprio sfolgoranti finiscono per mitigare le sue buone (sadiche) intenzioni e ridurlo a pilota di un blockbuster in preda a un surriscaldamento del motore. Missione portata a termine mischiando spunti vecchi e nuovi senza alcuna logica, ma con una faccia tosta e un sentore d’impurità, di disfacimento che procurano il classico “dirty pleasure”, un piacere di cui poi ci si vergogna.

JURASSIC WORLD: IL REGNO DISTRUTTO

Regia di Juan Antonio Bayona.

Con Chris Pratt, Bryce Dallas Howard, Jeff Goldblum

Fantasy/Horror, USA/Spagna 2018

Condividi su

Tags: , , , ,




Torna su ↑
  • Old Movies Project

    Old Movies Project
  • Film Commission

    Film Commission
  • Archivi

  • Facebook

  • Ultimi Video – Five – Fanpage

  • Ultimi Tweet

  • Link amici