Recensioni

Pubblicato il 30 marzo 2019 | da Valerio Caprara

0

Border – Creature di confine

Border – Creature di confine Valerio Caprara
soggetto e sceneggiatura
regia
interpretazioni
emozioni

Sommario: Tina, agente di dogana dall'aspetto deforme e la sessualità indecifrabile, vive emarginata dalla comunità, ma il connubio con un essere anch'esso mostruoso che vagabonda nei boschi le consentirà di esplorare inediti versanti della propria natura aliena.

2.5


Non è facile sintonizzarsi con i protagonisti del thriller fantasy “Border”, le cui deformità fisiche e i cui poteri speciali –forse dovuti ad anomalie cromosomiche, forse alla condizione di troll boschivi- sono integrate in un contesto metaforico estremo, disturbante e complesso. Ispirato da un romanzo del King scandinavo Lindqvist, il regista iraniano emigrato in Svezia Abbasi (una conferma della vocazione per l’”ibrido” che caratterizza il film) tallona gli animaleschi protagonisti Tina e Vore che si accoppiano psicologicamente e carnalmente evocando pulsioni primordiali che inevitabilmente disgustano le persone cosiddette normali. Su questo percorso iniziatico, tenuto in pugno dalla regia con abilità e astuzia, allucinazioni e realtà s’intrecciano iniettando in platea un senso di disagio efficace per quanto sgradevole.

BORDER – CREATURE DI CONFINE

THRILLER/FANTASY – SVEZIA/DANIMARCA 2018

Regia di Ali Abbasi. Con: Eva Melander, Eero Milonoff, Viktor Akerblom, Andreas Kundler

Condividi su

Tags: , , ,




Torna su ↑
  • Old Movies Project

    Old Movies Project
  • Film Commission

    Film Commission
  • Archivi

  • Facebook

  • Ultimi Video – Five – Fanpage

  • Ultimi Tweet

  • Link amici